BIKE HOTEL & ….

Qualifica il tuo hotel , differenziati nel servizio e conquista i clienti che amano il cicloturismo!

Una Proposta chiara!

Le City E-Bike sono le bici maggiormente richieste per effettuare un nolo giornaliero presso strutture ricettive, dato che presentano una calzata bassa e sono molto comode,  se non vi sono particolari necessità di superare importanti salite, sono disponibili due modelli:

  • City E-Bike modello BIARRITZ, autonomia 50-80 Km., motore 250 Kw 36 Ah posteriore, coperture rinforzate, freni V-Brake, non ammortizzata.
  • City E-Bike modello CHABLIS, autonomia 50-80 Km., motore 250 Kw 36 Ah anteriore, coperture rinforzate, freni anteriore V e posteriore disco, ammortizzata.
  • sono disponibili le versioni con motore da salita.
  • Le Urban Design NEXUS 5, 6, E-Blade possono adattarsi maggiormente a percorsi anche fuoristrada.
Valutazione Parco Bici

Investire in un parco bici elettriche, differenzia dai competitors, qualifica la struttura e fortifica l’immagine e il Brand.

Per decidere quali bici, l’entità del parco, la modalità di acquisto bisogna valutare differenti aspetti. –

  • UNITA’; Innanzitutto suggeriamo di acquistare 2, 4, 6, 8, 10 e cosi via … numero di bici dato che la media dei clienti che richiederanno il servizio saranno mediamente coppie;
  • AUTONOMIA: Valutare quale autonomia deve avere la batteria per consentire di far raggiungere luoghi di interesse limitrofe alla struttura ricettiva;
  • POTENZA: Dobbiamo inoltre considerare se abbiamo, durante i tragitti, percorsi con pendenze importanti, tali da giustificare un motore centrale (attenzione che in genere le bici con il motore centrale, nel caso la batteria rimanga senza carica residua, diventano legnose e resistenti da guidare) mentre le bici con motore posteriore potrebbero costituire un inconveniente per l’aggancio di seggiolini posteriori, e in tal caso è preferibile scegliere il motore anteriore, i motori brush less sono molto più affidabili e richiedono minor manutenzione.
  • GARANZIA la garanzia prevista per Legge è di 1 anno per le aziende e 2 per i privati, da verificare poi con i libretti di uso e manutenzione in merito alle esclusioni.
  • MANUTENZIONE Questo è un punto molto importante per poter affrontare un investimento di bici elettriche, dato che è necessario poter garantire il servizio ai clienti e un parco bici affidabile ed efficace;
  • Notiamo spesso che i parchi bici una volta acquistati vengono dimenticati, cominciano ad arrugginirsi soprattutto nelle zone marine, a rompersi, ma ricordatevi le bici portano il nome della struttura, sono la vostra immagine all’esterno, il vostro biglietto da visita.
  • TUTELA: Consigliamo particolari vernici e minuteria in inox nelle zone marittime, una postazione di ricovero sicura, sistemi di allarme adeguati, coperture assicurative, assistenza se possibile on – site anche se magari l’acquisto costa un pò di più.
Proposta Tipo

Qui desideriamo dare una idea di quello che può essere un investimento tipo:

possiamo offrire n.10 bici elettriche city e-bike Biarritz

  • al prezzo di euro 12.000,00
  • con lo sconto di euro 2.000,00
  • al prezzo netto di euro 10.000,00 ivato.

pagamento 30% all’ordine, 7o% ante o concomitante alla consegna.

in alternativa possiamo offrire nella zona di Vicenza un finanziamento personale oppure leasing.

Leasing

E-TECH offre alle strutture ricettive che investono nell’acquisizione del parco bici elettriche,  il leasing strumentale.

Il leasing rappresenta la migliore soluzione di finanziamento in grado di preservare la liquidità dell’azienda e di adattarsi alle esigenze specifiche dell’impresa che può scegliere la durata del contratto, la modalità di rateazione e l’importo del riscatto finale.

Aspetti fiscali

La deducibilità fiscale e la durata minima di un contratto di leasing avente ad oggetto un veicolo sono sintetizzati nella sottostante tabella:

  • IMPRESA/PROFESSIONISTI (beni destinati ad essere utilizzati esclusivamente nell’attività propria dell’impresa o adibiti ad uso pubblico)
    Deducibilità canoni 100%
    Detraibilità IVA 100%
    Durata minima contratto 50% del periodo ordinario di ammortamento del bene
  • IMPRESA (autovettura in uso a dipendente)
    Deducibilità canoni 70%
    Detraibilità IVA 40%
    Durata minima contratto 50% del periodo ordinario di ammortamento del bene
  • IMPRESA (beni ad uso diverso da quello indicato ai precedenti punti)
    Deducibilità canoni 20% valore max del bene 18.076 €
    Detraibilità IVA 40%
    Durata minima contratto pari al periodo ordinario di ammortamento del bene
  • RAPPRESENTANTI e AGENTI
    80% valore max del bene 25.823 €
    Detraibilità IVA 100%
    Pari al periodo ordinario di ammortamento del bene
  • PROFESSIONISTI (limitatamente ad un solo veicolo; se l’attività è svolta da società semplici e da associazioni, la deducibilità è consentita soltanto per un veicolo per ogni socio o associato)
    Deducibilità canoni 20% valore max del bene 18.076 €
    Detraibilità IVA 40%
    Durata minima contratto pari al periodo ordinario di ammortamento del bene
TRATTAMENTO FISCALE VEICOLI COSTITUENTI BENE AZIENDALE

E’ possibile acquistare il parco bici in leasing in tal caso le condizioni possono essere:

  • valore nominale di acquisto 10.000,00
  • durata 48 mesi.
  • rata di anticipo euro 227,40
  • rate successive euro 227,40 x n.47
  • opzione riscatto 100,00 euro .
  • adeguamento all’euribor 3 mesi lettera 365, coefficiente 2,2740, proposta al tasso rilevato di  0,3356
  • spese rid 5,00, indicizzazione 1,25, inoltro documenti 2,50 spese contrattuali 300,00.

E’ inclusa l’assistenza per tutto il periodo leasing, con sostituzione gratuita del valore dei ricambi difettosi per le parti non soggette ad usura, addebito orario euro 30,00 + iva, trasferta euro 100,00 + iva.

Relativamente alla polizza assicurativa il coefficiente annuo sarà 9 per mille sul valore  di contratto – singola annualità   —  (ossia:   Euro  10.000,00  valore  – costo polizza annuale Euro  90,00  complessivi per i 12 mesi) pagamento annuale del rateo, unica soluzione.

Di norma operiamo con Vostro invio di:

offerta controfirmata dal cliente, dati anagrafici cliente/azienda, recapito persona da contattare, telefono ed e mail, Operatività su aziende  non su privati, Leasing finanziario

CHE COS’E’ LA LOCAZIONE FINANZIARIA (LEASING)
La locazione finanziaria è un’operazione di finanziamento a medio-lungo termine posta in essere con una banca o con un intermediario finanziario che concede un bene per un determinato periodo di tempo e dietro il pagamento di un canone, comprensivo di capitale e interessi calcolati secondo il tasso – fisso o variabile – indicato nel contratto.

Alla fine del contratto il cliente può acquistare il bene ad un prezzo prestabilito.
La funzione economica dell’operazione è pertanto quella di finanziamento, anche se in luogo di una somma di denaro la concedente acquista, su richiesta del cliente, un bene da questi individuato.

Al momento della stipula del contratto viene, di norma, richiesto all’utilizzatore il versamento di una parte del corrispettivo (canone anticipato), mentre il pagamento dei canoni periodici generalmente
decorre dal momento in cui è avvenuta la consegna del bene finanziato ovvero da altro evento contrattualmente indicato.
I RISCHI DELL’OPERAZIONE E DI PARTICOLARI TIPI DI LEASING
I rischi tipici della locazione finanziaria sono, sia di natura contrattuale, che economico-finanziaria.
In particolare, l’utilizzatore si assume tutti i rischi che possono riguardare il bene, come la mancata o ritardata consegna, i vizi, i difetti, la perdita, la distruzione, il furto, la manutenzione, ordinaria e straordinaria. In tutti questi casi il cliente deve continuare a pagare i canoni e può far valere i suoi diritti verso il fornitore del bene.
Qualora fornitore e utilizzatore coincidano (cd. lease-back), resta unicamente a carico del cliente ogni rischio relativo al bene.
Sul piano economico-finanziario, il cliente sopporta i rischi tipici delle operazioni di finanziamento, anche se dovessero emergere dopo la sottoscrizione del contratto, inclusi i rischi fiscali connessi al bene o all’operazione.
Nel caso in cui l’ammontare dei canoni periodici sia indicizzato, l’utilizzatore si assume il rischio che i canoni possano aumentare in relazione all’andamento crescente dei parametri; nel caso in cui abbia invece optato per un’operazione a canoni fissi costanti per l’intera durata contrattuale, esso si assume il rischio di non beneficiare di eventuali andamenti decrescenti del costo del denaro.
L’operazione di locazione finanziaria può essere accompagnata dall’offerta dei seguenti servizi accessori:
• copertura assicurativa sul bene
• polizza assicurativa facoltativa sul cliente a copertura del rimborso del credito
Nome e Cognome/Ragione Sociale: ……………………………………………..
Qualifica del soggetto incaricato: ………………………………………………………………..
Sede: …………………………………………………….
Telefono: ………………………………………………….
E-mail: ………………………………………………..
Iscrizione ad Albi o Elenchi: ……………………………………………..
Numero delibera Iscrizione all’Albo/Elenco: ……………………………………………………..
Aggiornamento 01 Luglio 2017
2
• assistenza alla richiesta di contributi agevolativi
Alba Leasing Spa, per propria policy, non svolge l’attività di erogazione di credito ai consumatori.
PRINCIPALI CONDIZIONI ECONOMICHE
QUANTO PUO’ COSTARE IL LEASING
Il costo del leasing, dato dal canone anticipato, se previsto, e dai successivi canoni periodici, dipende – tra l’altro – dal prezzo di acquisto del bene, dal tasso e dalla durata del contratto nonché da tutte le spese, oneri e tasse, inclusa l’IVA sui singoli canoni e sul prezzo finale d’acquisto.
Il parametro principale per indicare il costo del leasing è il “tasso leasing” concretamente praticato al cliente sulla specifica operazione e coincide con il “tasso del contratto di locazione finanziaria” definito nelle Istruzioni della Banca d’Italia come: “il tasso interno di attualizzazione per il quale si verifica l’uguaglianza fra costo di acquisto del bene locato (al netto delle imposte) e valore attuale dei canoni e del prezzo dell’opzione finale di acquisto (al netto delle imposte) contrattualmente previsti. Per i canoni comprensivi dei corrispettivi per servizi accessori di natura non finanziaria o assicurativa andrà considerata solo la parte di canone riferita alla restituzione del capitale investito per l’acquisto del bene e dei relativi interessi”.
Nella tabella sottostante sono riportati i tassi contrattuali massimi praticati al variare del costo di acquisto originario del bene da concedere in locazione finanziaria.

OPERAZIONI DI LEASING FINANZIARIO COSTO DEL BENE LOCATO (in euro)
fino a 25.000 oltre 25.000
TASSO LEASING MASSIMO PRATICATO 12,786% 11,724%
TASSO EFFETTIVO GLOBALE MEDIO (TEGM)
L’Avviso contenente l’indicazione del TEGM, rilevato trimestralmente, è disponibile sul sito internet www.albaleasing.eu alla sezione trasparenza ed è consultabile presso la sede e nei locali aperti pubblico che offrono i prodotti di Alba Leasing, ai sensi dell’art. 2, comma 3°, Legge n. 108/1996.

Indicizzazione
Il canone di locazione finanziaria può essere fisso o indicizzato.
Se l’utilizzatore opta per il canone fisso, il parametro adottato è l’IRS (Interest Rate Swap).
Se l’utilizzatore sceglie il canone indicizzato, il parametro adottato è Euribor 3 mesi (tasso 365) o il Libor Euro, quotato dalla Federazione Bancaria Europea (FBE) e pubblicato da “II Sole 24 Ore” avente per valuta la data di ogni revisione.
In ogni caso, il valore dell’indice di riferimento iniziale è quello indicato nelle Condizioni Particolari di contratto.
Nel caso in cui sia previsto nelle Condizioni Particolari di contratto che il canone dovuto sia assoggettato ad indicizzazione periodica, l’ammontare del canone, escluso l’importo corrisposto alla sottoscrizione del contratto da parte dell’Utilizzatore (canone anticipato), sarà assoggettato ad indicizzazione periodica a partire dalla prima scadenza successiva alla data di inizio dell’uso del bene da parte dell’Utilizzatore, applicando l’EURIBOR (EURO INTERBANK OFFERED RATE) quotato dalla Federazione Bancaria Europea (FBE) e pubblicato da “II Sole 24 Ore” avente per valuta la data di ogni revisione.

La formula dell’indicizzazione è la seguente:
Dove:
i = tasso corrente/1200 se frequenza canoni mensile**
j = tasso modificato/1200 se frequenza canoni mensile***
n = numero versamenti a scadere (compresa la rata nuova)
Rata Nuova =
Rata Prec. x + VR x ( 1+i ) -(n+1)* – VR x ( 1+j ) -(n+1)*
1-( 1+j ) – n
j
1-( 1+i ) – n
i
Aggiornamento 01 Luglio 2017
3
VR = valore di acquisto finale
tasso modificato = valore vigente del parametro di indicizzazione prescelto arrotondato al decimo di punto superiore e, comunque non può essere inferiore a zero, maggiorato dello spread dell’operazione * se piano finanziario con rate posticipate, se invece piano finanziario con rate anticipate sostituire (n + 1) con (n + 2);
** tasso corrente/600 se frequenza canoni bimestrale, tasso corrente/400 se frequenza canoni trimestrale, tasso corrente/300 se frequenza canoni quadrimestrale, tasso corrente/200 se frequenza canoni semestrale, tasso corrente/100 se frequenza canoni annuale;
*** tasso modificato/600 se frequenza canoni bimestrale, tasso modificato/400 se frequenza canoni trimestrale, tasso modificato/300 se frequenza canoni quadrimestrale, tasso modificato/200 se frequenza canoni semestrale, tasso modificato/100 se frequenza canoni annuale.
Esempio di calcolo nuova rata in base alla formula di indicizzazione (interessi calcolati sulla base dell’anno commerciale) :
Parametro indicizzazione = Euribor 3 mesi (tasso 365)
Valore Euribor vigente = -0,3336 (da arrotondare allo 0,100 superiore e comunque non inferiore a zero 0,000%

Valore Euribor periodo precedente = -0,318 (da arrotondare allo 0,100 superiore e comunque non inferiore a zero 0,000% ) Scostamento (da sommare algebricamente al Tasso corrente) = 0,000 – 0,000 = 0,000% Tasso corrente = 4,800%
Tasso modificato = Tasso corrente + Scostamento = 4,800%
Rata precedente = euro 1.855,85
n = n. 56 versamenti mensili a scadere (compresa la rata nuova)
VR = euro 1.000,00

Rata nuova =(1.855,85 x {[1 – (1 +4,80/1.200)^-56]/( 4,80/1.200)} + 1.000 x (1 + 4,80/1.200)^-(56 + 1) – 1.000 x (1 + 4,80/1.200)^-(56
+ 1))/([1 – (1 + 4,80/1.200)^-56]/(4,80/1.200))
Rata nuova = (1.855,85 x 50,081911178+ 1.000 x 0,796486410 – 1.000 x 0,796486410)/ 50,081911178
Rata nuova = euro 1.855,85

Secondo le attuali clausole contrattuali la permanenza del parametro in area negativa comporterà l’invarianza del valore ai fini del calcolo della rata

Oneri di prelocazione
Il tasso massimo applicato per la determinazione degli oneri di prelocazione è pari a Euribor 3 mesi (tempo per tempo vigente, arrotondato al quarto di punto superiore) maggiorato di 5 punti percentuali.
Interessi di mora Gli interessi di mora eventualmente applicati, sono calcolati in misura pari alla media del trimestre solare precedente del tasso Euribor 3 mesi, maggiorata di 6 punti percentuali e comunque in misura non superiore al “tasso soglia” come rilevato e determinato dal Ministero dell’Economia e delle Finanze ai sensi della Legge 7 marzo 1996 n. 108 relativamente alle classi di importo delle operazioni di leasing e pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, vigente nel periodo di insolvenza.

Allarme

E-TECH Allarm System:

E-TECH e-bike sta sviluppando una APP che verrà distribuita da gennaio 2018 e che consentirà:

  • di identificare in maniera univoca con codifica alfanumerica la bici e quindi il suo possessore tramite  chiavi iBeacon;
  • di rilevare la sua localizzazione attraverso le coordinate di longitudine e latitudine;
  • di segnalare mediante SMS la modifica delle coordinate, nel caso la bici venga spostata;
  • di emettere una segnalazione acustica in caso di rimozione;
  • di disattivare la batteria nel momento in cui la bici viene bloccata.
  • di rilevare il percorso che la bici effettua fino a 2 settimane dal furto.
  • di tracciare il percorso della tua bici e registrarlo in google map quindi di riproporlo on line.
  • di guidarti mentre stai andando attraverso indicazioni audio con contenuti muiltimediali.
Contratto Nolo Tipo

Contratto di Noleggio

Tra le parti:

l’azienda locatore   :

e il conduttore o locatario:

si conviene quanto segue:

Con la sottoscrizione del presente contratto di noleggio  tra l’azienda A  (di seguito indicata come “A”)  e l’azienda conduttrice (di seguito indicata “conduttore”) si concorda quanto segue: :

l’azienda “A” cede in c/noleggio al cliente “B” le seguenti bici complete di batteria e caricabatteria:

presa in carico avvenuta in data 00-00-0000/ da avvenire in data…………………………

trasporto a mezzo : locatrice

durata del noleggio : da / al

per euro 000,00 + iva all’ora.

pagamento a mezzo carta di credito.

Il noleggio verrà regolamentato dall’allegato (1) sottoscritto dalle parti:

luogo e data

Il locatore “A”                                                il conduttore “B”

………………………….                                                ……………………………                                                                   

Allegato (1) al contratto di noleggio: regolamento e condizioni tra le parti:

Con la sottoscrizione del presente contratto il conduttore;

  1. Dichiara di aver preso buona visione del mezzo, considerandolo in buono stato, sicuro, conforme, e confacente alle proprie esigenze in relazione all’uso previsto dal manuale.
  2. Si impegna a seguire scrupolosamente le indicazioni di uso e manutenzione contenute nel manuale, e in particolare a mantenere in carica la batteria senza danneggiarla non utilizzandola mai al di sotto della sua carica minima residua (una tacca) .
  3. Si impegna a custodire , proteggere e mantenere in buono stato il mezzo per tutta la durata del noleggio , durante l’utilizzo e/o il rimessaggio si impegna ad utilizzare una catena di tipo non tranciabile da agganciare ad elementi urbani fissi qualora il conduttore si allontanasse dal proprio mezzo o un sistema di allarme satellitare.
  4. In caso di furto o perimento totale o danneggiamento parziale del bene il conduttore si impegna ad avvisare tempestivamente il locatore e a mantenere indenne lo ss. riconoscendo il 100% del  maggiore tra il valore del bene all’atto della consegna e quello di riacquisto a nuovo e in aggiunta eventuali oneri per il ripristino o recupero dello ss. ai prezzi di listino praticati per ciascun componente.
  5. Per qualsiasi danno a cose o persone o al mezzo in conseguenza dell’utilizzo dello ss. il conduttore dichiara di aver sottoscritto apposita copertura assicurativa all risk e di mantenere indenne il locatore.
  6. Il conduttore si impegna a non cedere il bene a terzi.
  7. Il conduttore si impegna a manlevare il locatore , obbligandosi al pagamento di eventuali contravvenzioni.
  8. Nel caso il mezzo , al termine del noleggio, non venga riconsegnato a spese e cura del conduttore al locatore, quest’ultimo è autorizzato ad emettere fattura per il valore di cui al punto 4, che il conduttore si obbliga fin ad ora di pagare.
  9. Il conduttore si impegna ad assolvere regolarmente al pagamento del nolo ed eventuali accessori incluso il valore di cui al punto 4  fino a restituzione del bene, ogni ritardo darà luogo alla costituzione in mora ai sensi dell’art. 1219 C.c. senza necessità di ulteriori formalità e alla facoltà di risolvere il contratto da parte del locatore a semplice richiesta. Il conduttore sin d’ora autorizza la messa in disponibilità dei beni presso il luogo di consegna originaria, fatto salvo che ciò non assolve il conduttore dai suoi obblighi, e si impegna a riconoscere il ristoro degli oneri contrattuali , nolo, interessi etc. ed eventuali rimborsi per il ripristino del mezzo.

Il locatore si impegna a:

  1. il locatore assolve al proprio impegno contrattuale garantendo quanto indicato al punto 1 all’atto della consegna e ogni successiva sostituzione di parte di ricambio difettosa cosi come previsto nel manuale di uso e manutenzione, e per tutto il tempo di durata della garanzia. La manodopera e il trasporto o trasferta non sono compresi.
  2. Per quanto non previsto nel seguente contratto, si fa riferimento alla disciplina del Codice Civile e delle Leggi speciali in materia
  3. Foro competente “Luogo”.

In fede

Il locatore:                                                il conduttore: